top of page

Artisti

Gianfranco Baruchello

Livorno, Italia 1924

Gianfranco Baruchello nasce a Livorno nel 1924. Dopo essersi laureato in Giurisprudenza, fonda la Società Biomedica, azienda di ricerca e produzione chimico-biologica. È il 1959 l’anno che segna l’inizio della carriera, quando abbandona il vecchio impiego per intraprendere la sua grande passione, l’arte.

Stringe una forte amicizia con l’artista francese Duchamp, maestro del Dadaismo (movimento artistico nato in Svizzera nel 1916, caratterizzato dal positivismo opposto, dal pensiero scientifico e dal dissenso nei confronti delle tradizioni letterarie e artistiche). Baruchello viene profondamente ispirato dalla filosofia creativa dell’amico sviluppando un’idea secondo cui ogni cosa può trasformarsi in arte, “anche dei pantaloncini tagliati” come lui stesso afferma.

I simboli e le scritture che utilizza ci rimandano al New Dada (corrente artistica influenzata dal Dadaismo, dove viene praticato il collage e dove vengono assemblati materiali di vario genere come il legno, i ritagli di giornale e il ferro). Le superfici sulle quali dipinge, siano esse carta, tela o alluminio, sono bianche e costellate da minuscole e minuziose figure, realizzate con smalti colorati. Tali elementi raccontano vere e proprie storie in cui si può individuare una notevole ricerca del significato del concettuale, la sintesi dell’astrazione e il potere della comunicazione. I titoli delle opere appaiono incomprensibili, volutamente ambigui, lontani dal contenuto rappresentato.

Negli anni ’70 lavora anche utilizzando scatole per evidenziare la tridimensionalità degli oggetti.

Le sue opere sono esposte in numerose mostre personali e collettive, tra cui: The New Realists (Sidney Janis Gallery – New York, 1962); Baruchello (Galleria La Tartaruga – Roma, 1963); Gianfranco Baruchello (Cordier & Ekstrom Gallery – New York, 1964); La Biennale di Venezia (Venezia, 1976, 1980, 1988, 1990, 1993, 2013); Documenta (Kassel, 1977, 2012); Gianfranco Baruchello (Hasenclever Gallery – Monaco, 2005); The Collection: selected works (MACRO – Roma, 2006); Certe idee (Galleria Nazionale d’Arte Moderna – Roma, 2011); Gianfranco Baruchello (Villa Arson – Nice, 2018); Gianfranco Baruchello (Mart – Rovereto, 2018); Psicoenciclopedia possibile (Centre d’Art Contemporain Genève – Genève, 2021). 

Gianfranco Baruchello

Sappiamo che sei lì n. 8

1971

olio e tecnica mista su alluminio

124 x 124 cm

Gianfranco Baruchello.jpeg
Baruchello_MG_9667lq.JPG

Sede Legale: Via Caleselle di Oriago, 131/b | 30034 Oriago di Mira (VE) | info@marco-orler.it

 | Tel. +39 333 4744007

  • Marco Orler Fb
  • Grey Instagram Icon
  • TikTok
  • Youtube
logo-noemi-orler_02v2.png
bottom of page