top of page

Artisti

Grazia Varisco

Milano, Italia 1937

Figura di spicco nell’arte cinetica e programmata, Grazia Varisco nasce a Milano nel 1937. Dal 1956 al 1960 studia all’ Accademia di Belle Arti di Brera come allieva del pittore Achille Funi. Nei primi anni ‘60 diviene l’unica esponente femminile e co-fondatrice del Gruppo T insieme a Colombo, Anceschi, De Vecchi e Boriani (movimento artistico caratterizzato da una sperimentazione nel campo delle arti visive, volta a suscitare nel fruitore reazioni differenti e imprevedibili. La scelta di nominare il gruppo con la lettera “T” deriva dall’obiettivo di richiamare la nozione di tempo come nuova variabile del divenire in una dimensione spazio temporale).

Le sue opere spaziano attraverso numerosi temi: la correlazione fra tempo e spazio, tra caso e programma, ma anche la percezione e il confronto fra opposti, la concezione del divenire, la transitorietà e la provvisorietà. I materiali utilizzati sono spesso magneti, vetri, fogli di carta o ferro, elementi semplici che esortano il fruitore a prendere parte all’esperimento percettivo, regalandogli un’esperienza unica, tra stupore e curiosità.

Dal 1962 al 1969 realizza i cosiddetti “Schemi luminosi variabili”, diventati poi le invenzioni più famose dell’artista. L’idea alla base è che l’opera sia un vero e proprio evento, un divenire nel tempo reale. Viene meno quindi la centralità della figura dell’artista, a favore di un coinvolgimento virtuale dello spettatore. Tali invenzioni sono una sorta di contenitori illuminati da una luce fissa blu i quali riproducono, grazie a diverse velocità, dei continui cambiamenti tra luci e ombre. Lo schermo in vetro rigato ci regala inoltre un effetto frangente.

Le opere di Grazia Varisco sono presenti in musei e collezioni pubbliche e private italiane ed estere tra cui: Collezione Farnesina, Collezione Accademia di San Luca e Galleria Nazionale d’Arte Moderna - Roma, Museum of Modern Art di New York, MAMbo. - Bologna, Fondazione Museo de Arte Moderno Jesus Soto - Ciudad Bolivar, Museo di Würzburg, Museum Ritter - Waldenbuch, Centre Georges Pompidou - Parigi, Galleria d’Arte Moderna - Gallarate, MAC - Lissone, Museo di Villa Croce - Genova, Museo della Permanente, Fondazione Prada, Le Gallerie d'Italia e Museo del ’900 - Milano, Collezione/Museo Banca Intesa – Milano.

Grazia Varisco.jpg

Grazia Varisco

Schema luminoso variabile
R. VOD + 4 FLASH
1965/1966
legno perspex neon motore elettrico
51 x 51 x 9 cm

Sede Legale: Via Caleselle di Oriago, 131/b | 30034 Oriago di Mira (VE) | info@marco-orler.it

| Tel. +39 333 4744007

  • Marco Orler Fb
  • Grey Instagram Icon
  • TikTok
  • Youtube
logo-noemi-orler_02v2.png
bottom of page