top of page

Artisti

Sherrie Levine

Hazleton, USA 1947

La fotografa e artista concettuale Sherrie Levine nasce nel 1947 in Pennsylvania. Sua madre è una pittrice che durante il tempo libero l’accompagna a visitare numerosi musei. Così facendo, la giovane si appassiona sempre più al mondo dell’arte, tanto da scegliere di conseguire un master in Belle Arti presso l’Università del Wisconsin. Ad oggi vive tra lo stato di New York e il New Mexico. Insieme a Cindy Sherman, Robert Longo e David Salle è una delle maggiori esponenti del “Appropriation Art” (movimento artistico nato negli anni ’80 negli Stati Uniti. Gli autori riproducono opere altrui identiche o simili alle originali, inserendo la propria firma. L’obiettivo è quello di far riflettere lo spettatore circa l’autenticità delle creazioni, nonché sul ruolo della copia e della riproduzione).

Nel 1977 inizia la sua carriera artistica con “Shoe Sale”, un progetto che consiste nel comprare 35 paia di scarpe da bambino, tutte uguali (nere e con i lacci) che rivende presso un magazzino al numero 3 di Mercer Street, uno spazio d’arte newyorkese, firmandole a suo nome. All’inizio degli anni ’80 aumenta la popolarità di Levine con l’opera “After Walker Evans”, progetto basato sull’uso di scatti fotografici presenti in un catalogo di Evans che l’artista rifotografa senza apporre troppe modifiche. In seguito espone il lavoro alla sua personale presso la Metro Pictures Gallery di New York. È considerata un’opera fondamentale del panorama postmodernista. Tuttavia gli eredi di Evans non apprezzano tale creazione e per questioni di diritto d’autore decidono di vietarne la vendita. Ad oggi il progetto appartiene al Metropolitan Museum of Art di New York. Famosa è anche l’opera “Fountain – after Marcel Duchamp” (1991), riproduzione del noto “Orinatoio” del 1917 in una nuova versione in bronzo dorato. Il fine ultimo è quello di confondere il pubblico, stravolgere il significato e attribuire un’impronta femminile. L’artista infatti è impegnata nel dibattito femminista; si appropria di opere di predecessori uomini per analizzarne il ruolo nel mondo dell’arte ed evidenziare il concetto di differenza di generi.

Le sue opere sono state esposte in numerosi musei di fama internazionale tra cui l'Hirshhorn Museum, Washington D.C; l'High Museum of Art, Atlanta; il San Francisco Museum of Modern Art, San Francisco; il Philadelphia Museum of Art, Filadelfia; Portikus, Francoforte; Museum Haus Lange, Kunstmuseen Krefeld, Germania; il Centre Pompidou, Parigi e il Whitney Museum of American Art, New York.

Sherrie Levine.jpg

Sherrie Levine

Phrenology Cranium
2006
bronzo placcato

25,4 x 15,2 x 17,8 cm
Serie n° 2/12 / Edition n°2/12

Sede Legale: Via Caleselle di Oriago, 131/b | 30034 Oriago di Mira (VE) | info@marco-orler.it

| Tel. +39 333 4744007

  • Marco Orler Fb
  • Grey Instagram Icon
  • TikTok
  • Youtube
logo-noemi-orler_02v2.png
bottom of page